Tricopigmentazione

Tricopigmentazione

Che cos'è la tricopigmentazione

La tricopigmentazione è una tecnica recente e sempre più in voga di "camouflage" contro la perdita di capelli. Consiste nell'introduzione nella cute di piccole quantità di pigmento, in modo da riprodurre la presenza realistica del capello nella fase iniziale di crescita, consentendo così una copertura in zone soggette a calvizie androgenetica o altri tipi di alopecia.
Concettualmente, quindi, la tricopmentazione deriva dal tatuaggio: è infatti una metodologia che rientra nella branca della micropigmentazione cutanea, utilizzata ad esempio per trucco permanente o tatuaggi, ma specifica per il cuoio capelluto.
Rispondendo all'esigenza di risolvere i problemi di calvizie, la tricopigmentazione si adatta alle diverse situazioni da trattare e alle esigenze del paziente.
Le aree completamente glabre dopo il trattamento saranno ricoperte da capelli cortissimi (effetto rasato), mentre una testa diradata sembrerà avere dei capelli più folti grazie ad un minore contrasto cromatico tra capelli e cute.

Puoi dire addio ad ansia e frustrazioni da calvizie e diardamenti: la pigmentazione del cuoio capelluto avviene in maniera microscopica, puntiforme e controllata, in modo da condurre ad un effetto percepito realistico e naturale.
Inoltre il trattamento è reversibile, anallergico e biocomopatibile grazie all’utilizzo di pigmenti che non hanno alcun effetto nocivo sull'organismo.
Con tali premesse, la tricopigmentazione si rivela una valida soluzione agli inestetismi legati alla perdita di capelli, eliminando gli effetti collaterali e gli svantaggi delle soluzioni estetiche più utilizzate, dai prodotti cosmetici alle protesi.

Non un semplice tatuaggio

Strumenti e tecnica

Molti potrebbero confondere la tricopigmentazione con un comune tatuaggio, convinti dagli - apparentemente - simili strumenti utilizzati per depositare il pigmento colorato nella cute.
Pur essendo simile il principio - depositare punto dopo punto piccolissime quantità di pigmento seguendo un criterio geometrico in modo al fine di ricreare otticamente la forma di un follicolo pilifero - non è proprio così, e diverse sono le differenze tra le due metodologie:
prima di tutto il pigmento - nel caso della tricopigmentazione semipermanente - si riassorbe in un arco di tempo che va dai 12 ai 24 mesi, non è quindi permanente; l'attrezzatura utilizzata permette di introdurre il pigmento in uno strato del derma più superficiale rispetto a tatuaggi dove il colore va più in profondità; sempre la strumentazione, diversa e meno invasiva rispetto a quella utilizzata da un tatuatore, è studiata per lavorare appositamente su una zona delicata come il cuoio capelluto, basandosi su motori con taratura specifica e aghi con una punta liscia solo per forare e una parete porosa tramite cui viene depositato il pigmento in quantità controllata.

Alternativa o complementare ad altre soluzioni?

Qualora lo volessi, la tricopigmentazione può essere una valida tecnica alternativa o complementare ad altre soluzioni: come ti abbiamo già spiegato, il trattamento si integra perfettamente con le classiche terapie e tecniche finalizzate al ripristino della capigliatura, come l'autotrapianto, per cui è garantito un risultato più elevato dal punto di vista estetico, se associato con la pigmentazione della cute. Al tempo stesso non è stata registrata alcuna controindicazione per l'utilizzo in sinergia di altri trattamenti quali cosmetici di camouflage e terapie farmacologiche per potenziare la crescita dei capelli.
Sempre più centri estetici e cliniche decidono di offrire questo trattamento ai propri clienti.
I nostri tecnici ti consiglieranno al meglio sui vantaggi che si possono ottenere per combattere i tuoi problemi di calvizie, valutando le esigenze in base al tuo tipo di pelle.

Tipologie di intervento

Tricopigmentazione

Alle molteplici situazioni legate alla perdita dei capelli corrispondono altrettante modalità di trattamento eseguite con la tecnica di tricopmentazione,
classificate secondo i seguenti campi di applicazione e obiettivi:

EFFETTO RASATO EFFETTO DENSITA' COPERTURA CICATRICI
Quando il paziente preferisce il look del capello tagliato a zero, non oltre il millimetro di lunghezza, questa tecnica permette di riprodurre sulla cute l’aspetto di una capigliatura rasata tramite il disegno di puntini. Il risultato estetico sarà ottimale, pur mancando l'effetto di tridimensionalità. Questa tecnica è utilizzata per mantenere i capelli in lunghezza (sopra il centimentro) ed ovviare al problema del contrasto tra capelli e cuoio capelluto bianco. La capigliatura diradata sarà infoltita otticamente anche con una disposizione dei puntini in maniera differente nelle diverse sedute, per un effetto rasato più intenso. Se l'esigenza del paziente è quella di mascherare le cicatrici lineari nel cuoio capelluto dovute a interventi chirurgici (dove i capelli non possono crescere naturalmente), la tricopigmentazione viene in aiuto grazie al deposito di micropigmenti, in modo da ridurre il contrasto cromatico tra cute senza peli e il resto del cuoio capelluto.

Listino Prezzi

Tricopigmentazione

1 AREA
anche copertura cicatrici e donor
600 €
2 AREE 850 €
3 AREE 1100 €
TRICO POST TRAPIANTO 1300 €
TRICO POST TRAPIANTO 990 €
offerta per chi prenota entro il 31.12.2018

CONTATTACI

Per saperne di più o per prenotare

Contatto diretto

CELL./WHATSAPP: +39 347 738 0454 (Marzia)
EMAIL: info@hairmedicalcare.it