FAQ

La Tricopigmentazione

Domande frequenti

Alcune delle risposte alle domande più frequenti dei nostri pazienti riguardo alla tricopigmentazione.

Da dove inizio?

Prima di partire servirà un consulto con uno dei nostri operatori per verificare che sia possibile procedere con il trattamento e pianificare il disegno ottimale dell'attaccatura.

Quanto dura una singola seduta?

Le sedute iniziali durano da un minimo di un'ora ad un massimo di 3 ore, sempre a seconda dell'estensione della zona da trattare e di quanto il pigmento venga assorbito dal derma.
Le sedute di mantenimento hanno invece una durata inferiore.

E quanto dura l'intero trattamento?

Dipende dalle caratteristiche del paziente, dalle sue esigenze e dalla zona da trattare.
Generalmente il trattamento richiede fino a tre sedute per poter ottenere l'effetto di copertura desiderato.
Ricorda che la pigmentazione del cuoio capelluto, come già specificato, non è permanente perchè riassorbibile e con il passare del tempo il colore tende a scomparire.
Sarà quindi utile valutare assieme ai nostri esperti un numero di sedute di mantenimento per garantire un risultato duraturo nel tempo.
I richiami in genere vanno effettuati 1-2 volte l'anno.

La tricopigmentazione è dolorosa?

Generalmente il trattamento non è doloroso, ma ciò dipende - come sempre - dalla sensibilità dei singoli pazienti e dalla loro soglia del dolore.
Solitamente si parla di un lieve fastidio, ad ogni modo è possibile utilizzare delle creme anestetiche, in modo da affrontare la seduta in maniera piacevole e senza preoccupazioni.

Il tricopigmentista è un tatuatore?

Assolutamente no. I nostri specialisti utilizzano una strumentazione e una tipoligia di pigmento differente da quella presente all'interno di uno studio tattoo.
Ma ciò che distingue un pigmentista del cuoio capelluto da un tatuatore è principalmente la formazione professionale: il primo conosce le tecniche più innovative ed efficaci della tricopigmentazione, adatte a tante diverse tipologie di intervento, basando le sue conoscenze su nozioni di colorimetria e pigmentologia.

Cosa fare subito dopo il trattamento?

Nelle 24 ore successive alla prima seduta è importante non bagnare il capo.
Il giorno dopo è consigliato indossare un cappellino pulito, evitare esposizione al sole, sforzi e ipersudorazione, non applicare cosmetici o prodotti vari. Nella settimana che segue è necessario effettuare dei lavaggi giornalieri con uno shampoo/detergente intimo a Ph 3.5, applicando in seguito una crema antisettica e lenitiva per favorire la guarigione della cute.

Sono stati registrati effetti collaterali/danni ai capelli?

Assolutamente no. Dopo il trattamento potresti avvertire solamente un lieve indolenzimento della cute.
La tricopigmentazione non mette in pericolo i tuoi capelli.
E' stato dimostrato, invece, che l'aumento di vascolarizzazione della cute - con un maggior afflusso di sangue - porterà più nutrienti al capello.

Contatto diretto

CELL./WHATSAPP: +39 347 738 0454 (Marzia)
EMAIL: info@hairmedicalcare.it